Vita indipendente

Progetti di Vita indipendente e inclusione nella società

Il progetto sperimentale Io Vado ha l’obiettivo di creare uno spazio concreto di ascolto, sviluppo e realizzazione di progetti individualizzati orientati all’inclusione sociale.
Io vado mette a disposizione delle persone con disabilità la possibilità di progettare, sperimentare e valutare esperienze finalizzate alla costruzione di risposte per il proprio futuro.
Con la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità la vita indipendente e l’inclusione divengono diritti di tutte le persone con disabilità. Questo rappresenta un importante cambiamento, in quanto è una prospettiva a cui il sistema dei servizi, le politiche e la comunità devono tendere concretamente. Vita indipendente è la possibilità di scegliere cosa fare della propria vita e avere a disposizione il supporto e i servizi necessari.

Le azioni previste dal progetto sono:

  • Inclusione socio-lavorativa
    All’interno del progetto individuale si svilupperanno azioni specifiche finalizzate all’inclusione sociale: lavoro, relazioni, partecipazione alla vita sociale sono solo alcuni degli aspetti che saranno oggetto di lavoro e confronto al fine di supportare la persona con disabilità ad essere protagonista della propria vita.
  • Abitare
    Saranno messi a disposizione differenti sostegni, attività e percorsi per sperimentare forme abitative e organizzative diverse. L’idea è di creare situazioni in cui le persone possano conoscere e costruire il cambiamento che può significare anche an-dare a vivere fuori dal contesto familiare.
  • Percorsi formativi
    Saranno realizzate differenti proposte formative: per gli operatori coinvolti nel progetto, per le persone con disabilità e le loro famiglie, per i responsabili delle organizzazioni di categoria.
    Obiettivo di questa azione è quella di diffondere il tema dei diritti e, allo stesso tempo, di creare una visione e un agire comune.

Il percorso si rivolge a persone con disabilità, residenti in Valle d’Aosta in possesso della certificazione di disabilità, riconosciuta ai sensi dell’art. 3, della legge 104/1992.

Il progetto è finanziato dalla Regione Autonoma Valle d’Aosta – Assessorato sanità, salute e politiche sociali e dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali e si concluderà nel mese di ottobre 2020.

Contatti

Coordinatore
Flavia Tartaglione (flavia.tartaglione@lespritalenvers.org | +39 0165 40294)



©2019 Copyright L'ESPRIT A L'ENVERS | C.F. e P.IVA 00603500075